MAESTRO GERRY

Vai ai contenuti

Menu principale:

RITUALISTICA

Sintomi comuni del maleficio e fattura
In caso di maleficio operato tramite fattura i sintomi possono mascherarsi sotto la forma di comuni disturbi di origine naturale. Anche in questo caso è necessario molto discernimento per non attribuire a cause preternaturali l’origine dei problemi o non sottovalutare l’eventualità di un maleficio in altri casi.
Generalmente le persone colpite da fattura si trasformano sensibilmente. i familiari notano marcate differenze, scompaiono i sentimenti fino ad allora vivi. Si notano insofferenza e alterazione del carattere. Una persona normale può diventare stranissima, cambiare gusti e abitudini. Potrà presentare sintomi attribuibili a un normale esaurimento nervoso, stanchezza, abulia, pessimismo, persino vertigini. Talvolta il colpito potrà compiere, quasi senza accorgersene, delle azioni inusuali. L’intimità all’interno del matrimonio non è più accettata e ricercata, si verifica una sensibile perdita di interesse nei confronti della persona fino a quel momento amata. All’opposto, potrà nascere un immotivato innalzamento del desiderio sessuale nei confronti di altre persone e tentazioni di vario tipo.
In effetti, chi è colpito dalla fattura potrebbe cambiare radicalmente, perché viene letteralmente divorato da influssi e da forze che assoggettano tutto il suo essere. Nessun discorso lo può far recedere da questo atteggiamento ed il suo animo non obbedisce più ai vecchi sentimenti ma subisce una disgregazione completa a volte con annullamento totale della personalità. Sovente unitamente a questi disturbi se ne riscontrano anche altri come strani rumori, odori ricorrenti, movimenti di oggetti, sensazioni di presenze anomale e invisibili nella casa. I sintomi psicologici o fisici che presentano le persone colpite da fattura sono, dunque, molteplici.
Ribadendo che per ogni problema è sempre necessario consultare prima il medico ed effettuare le opportune visite specialistiche, possiamo elencare i sintomi che accompagnano la presenza di un maleficio in questo modo:


Sintomi comuni di un maleficio o di fattura
– Impressione di freddo sul petto o sulle spalle, senso di soffocamento.
– Palpitazioni cardiache.
– Sensazioni di puntura alla nuca, allo stomaco, vicino al cuore, a volte sensazione di bruciori.
– Contrazioni dolorose alla testa, in certi periodi e prevalentemente alla sera.
– Angosce immotivate, non causate da uno stato emozionale o da stress o da dispiaceri, incidenti, gravi contrarietà.
– Dimagrimento senza motivi apparenti.
– Incubi spaventosi e ripetuti.
– Sensazioni di sfinimento senza motivo, perdita di energia, fatica o angoscia nell’alzarsi dal letto la mattina.
– Paure irragionevoli quando si è soli.
– Atti incoscienti.
– Risveglio in piena notte con la sensazione di una presenza nella stanza.
– Ripetuti impulsi suicidi.
– Frigidità, impotenza e disinteresse nei confronti del proprio coniuge con seguente allontanamento affettivo.
– Desiderio sessuale improvviso e insaziabile nei confronti di altre persone diverse dal proprio coniuge.
– Sensazioni di toccamento del corpo.
– Impressione di essere costantemente osservati e spiati.
– Ricorrente serie di dispiaceri, gravi problemi, inganni e delusioni professionali o sentimentali.
– Allontanamento di amicizie, relazioni, disaffezione della clientela, perdite ripetute nel campo finanziario.
– Sensazione di malessere all’entrata di una chiesa.



Sintomi comuni di un maleficio o di fattura
– Impressione di freddo sul petto o sulle spalle, senso di soffocamento.
– Palpitazioni cardiache.
– Sensazioni di puntura alla nuca, allo stomaco, vicino al cuore, a volte sensazione di bruciori.
– Contrazioni dolorose alla testa, in certi periodi e prevalentemente alla sera.
– Angosce immotivate, non causate da uno stato emozionale o da stress o da dispiaceri, incidenti, gravi contrarietà.
– Dimagrimento senza motivi apparenti.
– Incubi spaventosi e ripetuti.
– Sensazioni di sfinimento senza motivo, perdita di energia, fatica o angoscia nell’alzarsi dal letto la mattina.
– Paure irragionevoli quando si è soli.
– Atti incoscienti.
– Risveglio in piena notte con la sensazione di una presenza nella stanza.
– Ripetuti impulsi suicidi.
– Frigidità, impotenza e disinteresse nei confronti del proprio coniuge con seguente allontanamento affettivo.
– Desiderio sessuale improvviso e insaziabile nei confronti di altre persone diverse dal proprio coniuge.
– Sensazioni di toccamento del corpo.
– Impressione di essere costantemente osservati e spiati.
– Ricorrente serie di dispiaceri, gravi problemi, inganni e delusioni professionali o sentimentali.
– Allontanamento di amicizie, relazioni, disaffezione della clientela, perdite ripetute nel campo finanziario.
– Sensazione di malessere all’entrata di una chiesa.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu